Numerose sono le festività ebraiche (ebraico חגים chaghim, plurale di חג chag, festa), intese come giorni in cui si ricorda un avvenimento particolare o un particolare momento dell’anno.

Essendo riferite al calendario ebraico, di lunisolare e non solare, le festività ebraiche non corrispondono ai giorni secondo i mesi non ebraici dell’anno detto anche “civile”: quindi le ricorrenze ebraiche non corrispondono a quelle di altre religioni, almeno non nei vari calendari. Le festività di Sukkot, Pesach e Shavuot sono anche dette Shalosh regalim che significa “tre pellegrinaggi”, sono le festività in cui ci si recava in pellegrinaggio a Gerusalemme. Rosh Ha Shanah è invece il capodanno ebraico.