ROMA candele 18.16 stelle 19.13 - MILANO candele 18.25 stelle 19.26
14 novembre 2018 — ו׳ בכסלו ה׳תשע״ט
Loading...
Home 2018-09-14T09:13:54+00:00

Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane è l’Ente rappresentativo della confessione ebraica nei confronti dello Stato.
I rapporti tra lo Stato e l’Unione sono regolati da un’Intesa.
Il funzionamento dell’Unione è stabilito dallo Statuto.
L’Unione cura e tutela gli interessi religiosi degli ebrei in Italia; promuove la conservazione delle tradizioni e dei beni culturali ebraici; coordina ed integra l’attività delle Comunità ebraiche; mantiene i contatti con le collettività e gli enti ebraici degli altri paesi.

CULTURA
INFORMAZIONE
FORMAZIONE
AREA RISERVATA

Giornata Europea della Cultura Ebraica 2018

“La Giornata Europea della Cultura Ebraica è dedicata quest’anno allo ‘Storytelling’, al narrare. Un atto molto presente e decisamente rilevante nella tradizione ebraica, le cui radici affondano proprio in un ‘racconto’: quello contenuto nella Torah, la Bibbia ebraica, fondativa dell’identità ebraica e patrimonio di tutta l’umanità.Nella Torah ogni parola ha il suo posto, il suo valore, il suo significato e peso specifico. L’insieme delle parole che la compongono costituiscono un testo in cui nulla è lasciato al caso, trasmesso di generazione in generazione, immutato nei millenni ma vivo grazie allo studio e all’insegnamento.”, spiega la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni, presentando la prossima edizione della Giornata Europea della Cultura Ebraica che si terrà in Italia domenica 14 ottobre.

Un evento che, prosegue la Presidente UCEI, “da diciannove anni appuntamento che invita a scoprire tradizioni, cultura e luoghi ebraici in Italia, nasce proprio per diffondere una narrazione dell’ebraismo rispondente al vero.

Quest’anno si parte da Genova, prescelta quale città capofila, dove risiede una Comunità ebraica importante e perfettamente integrata nel tessuto cittadino. Un’occasione per raccontare il capoluogo ligure da un punto di vista diverso, tutto da scoprire attraverso i suoi narratori – cantori, artisti, rabbini e figure che hanno fondato l’ebraismo genovese”.

Per scoprire di più del programma dell’edizione 2018, visita il sito www.giornatadellaculturaebraica.it

UCEI – Bando borse di studio anno accademico 2018-2019

L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane ha deliberato di distribuire per l’anno accademico 2018-2019 fino ad un massimo di n.8 borse di studio per un minimo di € 500 ognuna a studenti provenienti dall’Italia o di origine italiana. Tali borse di studio verranno conferite a giudizio insindacabile dell’UCEI.

Per presentare la propria candidatura è necessario compilare l’apposito modulo (clicca qui per scaricare il modulo) e inviarlo all’indirizzo mail: info@ucei.it entro e non oltre il 30 Novembre 2018. Clicca qui per ulteriori informazioni. 

UCEI – Lista prodotti kasher 

L’Assemblea rabbinica italiana ha realizzato una lista di prodotti con l’obiettivo di fornire indicazioni utili destinate a tutti coloro che vogliono osservare la mitzvà fondamentale della kashrùt (clicca qui per consultare il documento). All’interno della lista, progetto portato avanti dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, si trovano tre categorie di prodotti: 1. quelli che godono di un hechshèr ortodosso e in corso di validità; 2. prodotti di aziende che pur non riportando l’hechshèr sulla confezione, sono stati attentamente verificati; 3. e infine quei prodotti, per lo più provenienti dall’estero, che compaiono nelle liste kasher delle Rabbanuiòt locali.

Il Processo – A 80 anni dalla firma delle leggi “per la difesa della razza”

In occasione del Giorno della Memoria 2018 è andato in scena Il Processo – A 80 anni dalla firma delle leggi “per la difesa della razza”, rappresentazione teatrale promossa dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, sotto l’egida del Comitato di Coordinamento per le Celebrazioni in Ricordo della Shoah presso la Presidenza del Consiglio, dedicata all’introduzione dei provvedimenti contro gli ebrei voluti dal fascismo.

Sul banco degli imputati il Re Vittorio Emanuele III, che promulgò le leggi antiebraiche, interpretato da Umberto Ambrosoli; il Pubblico Ministero è Marco De Paolis, Procuratore militare di Roma; Giorgio Sacerdoti, Presidente del CDEC, il Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, è l’avvocato di Parte Civile; la Corte è composta da Paola Severino, Rettore e Professore Luiss, nel ruolo di Presidente, da Rosario Spina Consigliere del C.S.M. e da Giuseppe Ayala, già parlamentare, magistrato e Pubblico Ministero nei processi contro la mafia.

Colpi di scena, testimonianze del dolore di quegli anni e un finale tutt’altro che scontato sono state il cuore del processo, di cui è ora possibile consultare gli atti (clicca qui).