ROMA candele 20.28 stelle 21.35 - MILANO candele 20.03 stelle 22.03
23 agosto 2019 — כ״ב באב ה׳תשע״ט
Loading...
Home2019-08-09T17:01:08+02:00

Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane è l’Ente rappresentativo della confessione ebraica nei confronti dello Stato.
I rapporti tra lo Stato e l’Unione sono regolati da un’Intesa.
Il funzionamento dell’Unione è stabilito dallo Statuto.
L’Unione cura e tutela gli interessi religiosi degli ebrei in Italia; promuove la conservazione delle tradizioni e dei beni culturali ebraici; coordina ed integra l’attività delle Comunità ebraiche; mantiene i contatti con le collettività e gli enti ebraici degli altri paesi.

CULTURA
INFORMAZIONE
FORMAZIONE
AREA RISERVATA

UCEI – Lista prodotti kasher 

L’Assemblea rabbinica italiana ha realizzato una lista di prodotti con l’obiettivo di fornire indicazioni utili destinate a tutti coloro che vogliono osservare la mitzvà fondamentale della kashrùt (clicca qui per consultare il documento). All’interno della lista, progetto portato avanti dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, si trovano tre categorie di prodotti: 1. quelli che godono di un hechshèr ortodosso e in corso di validità; 2. prodotti di aziende che pur non riportando l’hechshèr sulla confezione, sono stati attentamente verificati; 3. e infine quei prodotti, per lo più provenienti dall’estero, che compaiono nelle liste kasher delle Rabbanuiòt locali.

“Adotta un libro”: la campagna UCEI per salvare un patrimonio di cultura

Alcuni furono sequestrati alla comunità ebraica dai nazisti e recuperati fortunosamente a Francoforte nel dopoguerra. Altri furono salvati dall’alluvione di Firenze del 1966. Sono molteplici e affascinanti le storie dei circa 8000 volumi conservati al Centro Bibliografico dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, che rappresentano un patrimonio per l’ebraismo italiano e per l’intera cultura nazionale. Un patrimonio che chiede oggi di essere salvato a causa dei danni provocati dal tempo. Per questo l’UCEI ha lanciato nelle scorse ore la campagna di crowdfunding “Adotta un libro”: con una raccolta fondi online ciascuno avrà la possibilità di dare il proprio contributo per la salvaguardia di questa preziosa collezione libraria. “Lasciare questi volumi nelle condizioni in cui sono ora rischierebbe di farli andare irrimediabilmente perduti. – si spiega nella presentazione del progetto – La tutela di questo patrimonio librario, che costituisce una parte integrante della storia degli ebrei in Italia e nel resto d’Europa, è uno sforzo della massima importanza, non può essere demandata né procrastinata e necessita un’opera capillare di salvataggio”.