Il Presidente rappresenta ad ogni effetto l’Unione, convoca e presiede il Consiglio e la Giunta, cura l’esecuzione delle delibere  del Consiglio e della Giunta e gli adempimenti previsti nell’Intesa con lo Stato, adotta i provvedimenti necessari per assicurare il regolare andamento dell’attività dell’Unione.

In caso di assoluta urgenza adotta i provvedimenti necessari alla tutela degli interessi dell’Unione, salvo riferirne per la ratifica alla Giunta. Può delegare ad un Vice Presidente, permanentemente alcune e, solo temporaneamente, tutte le proprie attribuzioni. Qualora il Presidente sia assente o impedito è sostituito da un Vice Presidente.

Dal luglio 2016 il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane è Noemi Di Segni. Nata a Gerusalemme ma romana d’adozione, sposata con tre figli, già Assessore al Bilancio del Consiglio UCEI, Di Segni è responsabile dell’ufficio Attività internazionali del Consiglio nazionale dei commercialisti.