Cosa è l’Articolo 2

L’”Articolo 2” è un risarcimento erogato dal Governo tedesco per quei sopravvissuti alla Shoah in possesso di precisi requisiti che occorre conoscere e rispettare. L’”Articolo 2” è un fondo che non viene gestito a libera discrezione dalla Claims Conference, ma esistono precisi e severi criteri fissati dal Governo tedesco che occorre conoscere e rispettare .

Le richieste di contributi da parte della Claims Conference sono esenti da qualsiasi pagamento. Per il ricevimento del presente modulo di richiesta non dovete pagare nulla a nessuno. Se avete bisogno di aiuto, potete rivolgervi gratuitamente alla sede di Francoforte della Claims Conference (Tel.: +49-69-970701-0 o alla Deputazione Ebraica di Assistenza e Servizio Sociale di Roma (Tel.: 06 5885656 – 06 5800599).

In questo programma, i richiedenti aventi diritto fruiscono attualmente di un contributo mensile pari a 310 euro, erogato a cadenza trimestrale, una somma che negli anni ha potuto essere portata all’importo attuale grazie alle contrattazioni della Claims Conference.

Avvertenza: Gli eredi non sono autorizzati a presentare richieste. Al momento della ricezione della richiesta da parte di una sede della Claims Conference, i perseguitati stessi devono essere ancora in vita.

Criteri per la fruizione del contributo

L’autorizzazione alla fruizione del contributo prescritta al fondo Articolo 2 si limita a comprendere sopravvissuti ebrei all’Olocausto che:

• sono stati internati in un campo di concentramento ai sensi della Legge Federale sulle Riparazioni (BEG) o inclusi in un campo e/o battaglione di lavoro di cui all’elenco pubblicato dal Ministero Federale delle Finanze:

In tal caso si precisa che la persecuzione deve essere avvenuta entro un determinato periodo di tempo affinché sussista il diritto alla fruizione; oppure

• sono stati internati per almeno tre mesi in un ghetto come definito dal Governo Federale; oppure

• hanno vissuto per almeno sei mesi in un territorio di occupazione nazista in condizioni disumane, senza contatti con il mondo esterno, in un nascondiglio; oppure

• hanno vissuto per almeno dodici mesi in condizioni disumane, senza contatti con il mondo esterno, in un nascondiglio in uno dei paesi alleati della Germania nazista (per iniziativa tedesca); oppure

• hanno vissuto per almeno sei mesi in condizioni subumane, illegalmente con falsa identità o con documenti falsi, in un territorio di occupazione nazista; oppure

• hanno vissuto per almeno dodici mesi in condizioni subumane, illegalmente con falsa identità o con documenti falsi, in uno dei paesi alleati della Germania nazista (per iniziativa tedesca).

N.B.: L’occupazione nazista in Italia inizia l’ 8 settembre 1943 e finisce, al Nord Italia il 25 aprile 1945 e a Roma il 4 giugno 1944.
Limitazioni di ordine finanziario

Oltre ai criteri di cui sopra riferiti alla durata, al luogo e al tipo della persecuzione subita, l’autorizzazione alla fruizione del contributo prescritta al fondo Articolo 2 è subordinata alle seguenti condizioni:

Reddito

• Il reddito annuale netto del richiedente non può superare l’equivalente di US $ 25.000 (prima del 1 luglio 2013: $ 16.000) al netto delle imposte. Dal 1 ottobre 2007 il reddito è calcolato in base ai seguenti criteri:

• Ai fini dell’autorizzazione, si tiene conto solo del reddito netto del richiedente (NON del reddito netto del coniuge).

• Nel calcolo del reddito, le seguenti tipologie di pensione NON sono più considerate facenti parte del reddito (vale a dire: NON sono incluse nel limite di US $ 16.000): pensioni di anzianità (ivi incluse pensioni di pubblici dipendenti, pensioni statali, pensioni aziendali o piani pensionistici) e/o pensioni per ridotta capacità lavorativa, incidente sul lavoro, malattia professionale, pensioni di reversibilità o prestazioni analoghe. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare la sede di Francoforte della Claims Conference.

Limitazioni determinate dal patrimonio

Il patrimonio del richiedente non può superare i $ 500.000 ovvero l’importo equivalente nella relativa valuta nazionale e viene calcolato come segue:

1. Ai fini dell’autorizzazione, si tiene conto solo del patrimonio netto del richiedente al netto di qualsiasi debito, ipoteca e/o tassa su e/o riferita ai valori del patrimonio.

3. In caso di patrimonio congiunto con il coniuge, si tiene conto solo della metà del valore del patrimonio.

4. Fanno parte del patrimonio tra l’altro depositi bancari, patrimoni in titoli o azioni, patrimoni immobiliari del richiedente e il valore di riscatto di assicurazioni sulla vita;

5. Ai fini del calcolo del reddito netto, non si tiene conto del valore di un patrimonio in cui vive il richiedente stesso;

I casi dei feti

ATTENZIONE: A seguito di un chiarimento nel fondo Articolo 2, nel Fondo per l’Europa centrale e orientale (CEEF) e nel Hardship Fund saranno disbrigate le richieste di richiedenti che al momento della persecuzione delle loro madri erano ancora feti.

Il modulo di richiesta va consegnato munito di data, firma e autentica (di un notaio, una banca, un consolato tedesco, una comunità ebraica dotata di sigillo). Si prega di non allegare nessun documento originale (prove della persecuzione, documento d’identità, ecc), bensì solo fotocopie. Si consiglia di conservare una copia del modulo di richiesta compilato.

Si prega di inoltrare la richiesta a:

Claims Conference
Artikel 2-Fonds
Sophienstrasse 44
D-60487 Frankfurt am Main
Germania

Tel.: +49 69-970701-0
Fax: +49 69-721104
E-mail: A2-HF-CEEF2@claimscon.org

www.claimscon.de

Attenzione: Il fondo Articolo 2 è gestito dalla Claims Conference, ma comunque secondo criteri imposti dal Governo Federale. I criteri di autorizzazione in base al fondo Articolo 2 sono molto complessi, essendo stati per anni oggetto di trattativa, punto per punto, con il Governo Federale. La Claims Conference incoraggia espressamente le persone che ritengono di avere diritto a presentare una richiesta.

Ufficio reclami

I richiedenti la cui richiesta non è stata accettata possono presentare reclamo contro la decisione di rigetto presso l’Ufficio Indipendente Reclami della Claims Conference.Avvertenza importante: Si prega tutti i richiedenti di consultare periodicamente il sito internet della Claims Conference www.claimscon.de, poiché eventuali ampliamenti dei criteri e/o chiarimenti in merito vengono qui pubblicati subito dopo la loro data di emissione.