informazioniGli ebrei vittime delle discriminazioni, persecuzioni e deportazioni nazifasciste, e in alcuni casi i loro parenti diretti, hanno diritto a dei risarcimenti da parte dello Stato italiano e dello Stato tedesco.

Lo Stato italiano, attraverso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, eroga, in presenza di requisiti specifici, due forme diverse di risarcimento: l’assegno vitalizio di benemerenza per i perseguitati razziali, e il KZ, l’assegno vitalizio agli internati nei campi di sterminio.

Lo Stato tedesco, attraverso l’azione della “Claims Conference”, eroga, in presenza di requisiti specifici, dei risarcimenti per i sopravvissuti ai campi di sterminio (Fondo Articolo 2).

Links

Risorse specifiche sono disponibili sui seguenti siti internet: