Scarica il file completo dei progetti finanziati nel 2013
  • Adei Wizo

    Una cultura in tante culture Corso di formazione per insegnanti delle scuole statali di ogni ordine e grado e classi di alunni per la sperimentazione.
    Lo scopo e’ acquisire metodologie e tecniche per facilitare l’inserimento degli allievi di diversa cultura e provenienza:docente Edna Calo’ Livne
    Importo finanziato € 10.000,00

  • Asili Infantili ebraici

    Musica per i più piccoli Si tratta di un testo interessante e nuovo, ricco di suggerimenti ed esperienze, per insegnare teoria e pratica musicale, (con esercizi su pianoforte, flauto e percussioni, aggiungendo la conoscenza meno approfondita di altri strumenti), in modo giocoso ma effettivo, dando al
    lavoro un indirizzo ebraico. I bambini a cui si fa riferimento hanno un’età compresa fra i tre e i diecl anni.
    Importo finanziato € 12.000,00

  • Associazione medica ebraica

    La dieta kasher: uno strumento per la salute Lo scopo del progetto è quello di sensibilizzare il pubblico ebraico
    sull’importanza di una sana alimentazione e in particolare dimostrare come la kasherut, oltre alle valenze religiose da essa rappresentata, costituisca un valido
    suggerimento a chi cerca una dieta equilibrata. Diffondere nel mondo non ebraico questa nostra cultura e spiegare come le moderne regole alimentari, validate dal metodo scientifico, si ritrovino già nelle millenarie regole alimentari ebraiche.
    Importo finanziato € 6.000,00

  • Associazione Amici Festival Nessiah

    Nessiah 2013 Lo scopo della associazione si integra al progetto complessivo di realizzazione del festival di Nessiah. La
    manifestazione in oggetto rientra nel progetto di diffusione della musica e della tradizione ebraica attraverso la realizzazione di concerti, conferenze, presentazioni di libri al fine di favorire l’integrazione tra linguaggi e culture.
    Importo finanziato € 10.000,00

  • Associazione Compositori associati Ghesher

    Il progetto ha come obietlivo principale I’integrazione tra le varie culture presenti nei Monferrato in collaborazione con la Comunità Ebraica di Casale Monferrato. Inizialmenîe rivolto ai giovani compresi nella lascia di età i 5 e i 18 anni, fascia per cui vengono finanziate poche iniziative e che si rivela essere l’età più feconda per la nascita cli relazioni durature e per la definizione della propria identità religiosa e non, si aprì anche agli amanti della musica. Un’attività specifica della realizzazione di un coro, infatti, ha i giovani nella ricerca musicale anche di compositori italiani e mondiali di origine ebraica ai
    quali nella normale programazione non si dà la dovuta attenzione
    Importo finanziato € 5.000,00

  • Associazione Coro Ha Kol

    Ma come posso cantare….? Il coro Ha Kol propone lo spettacolo concerto “Ma come posso cantare…?”, tratto dal ” Canto del popolo ebreo massacrato” di Yitzhak Katzenelson. Adattamento teatrale per voce recitante e coro. Si racconta il diario scritto dal poeta e drammaturgo ebreo polacco Katzenelson, sulla deportazione dell intera sua famiglia e la testimonianza della strage del ghetto di Varsavia. La lettura del testo è intramezzata dai canti eseguiti dal Coro Ha Kol.
    Importo finanziato € 4.000,00

  • Associazione italiana amici università Gerusalemme

    Indagine e catalogazione Beni culturali rituali e sinagogali di area emiliano-romagnola (prima fase: Parma e Piacenza). Ricerca completa dei beni culturali rituali e sinagogali a partire da quelli custoditi dalle Comunità ed Enti vari della zona, arrivando fino a quelli che sono ancora inesplorati (es. sinagoghe di famiglia, frammenti di manoscritti ecc.). Si prevede di procedere per zone in tre fasi: Parma e Piacenza, Modena e Reggio, Bologna e Ferrara
    Importo finanziato € 5.000,00

  • Bene Akiva Italia Hachsharà

    L’Hachsharà è il programma di 10 mesi in Israele per ragazzi provenienti da comunità di tutto il mondo. Il programma comprende varie fasi, tra le quali gite, un seminario professionale di leadership, un periodo in Kibbutz e, a seconda delle scelte dei ragazzi un semestre in una prestigiosa istituzione
    accademica Israeliana, volontariato nel Maghen David Adom o nell’esercito, o studi in Yeshiva ed in Midrasha. Durante il programma ogni partecipante conoscerà
    Israele in maniera approfondita, incontrerà altri ragazzi e ragazze da tutto il mondo e amplierà enormemente le sue conoscenze in materia di ebraismo, sionismo e leadership.
    Importo finanziato € 10.000,00

  • Bene Akiva Milano

    Attività per le piccole Comunità ebraiche del Nord Italia Attività ricreativa e culturale per i bambini e ragazzi (8-16 anni) delle piccole comunità del Nord Italia, svolta dai madrichim del Bnei Akiva di Milano, che a turno e due alla volta andranno una domenica al mese, in diverse citta’ di Italia (Torino, Padova, Venezia, Firenze, Bologna), con lo scopo di far conoscere loro la realtà del movimento ebraico e delle attività dei chanichim di Milano, in modo da creare un
    a maggiore integrazione tra tutte le comunità
    Importo finanziato € 2.000,00

  • Bene Akiva Roma

    Attività per i ragazzi delle piccole comunità nel Meridione Il programma prevede attività e shabatonim con un coinvolgimento nazionale con l’obiettivo di coinvolgere ragazzi di diverse counità per vivere insieme lo spirito dello shabbat tra divertimento, attività, e discussioni sull’identità ebraica
    Importo finanziato € 2.000,00

  • Cdec

    Progetto memoria Il Progetto Memoria della Fondazione CDEC e del Dipartimento Cultura della Comunità Ebraica di Roma, dal 2003, sostiene e sviluppa gli incontri dei testimoni delle persecuzioni antiebraiche in Italia con le scuole e le istituzioni, in prevalenza del centro-sud. E’ l’unico referente per il coordinamento di tale attività in questa area e risponde alla forte domanda di approfondimento su questi temi, in crescita ogni anno. Progetto Memoria garantisce continuità al lavoro didattico e di formazione di insegnanti e operatori, incentivando contemporaneamente conoscenza e valorizzazione della presenza ebraica in Italia. Il Progetto
    Memoria si avvale delle strutture del CDEC e del Centro di Cultura Ebraica, in particolare del sito Internet del CDEC e della biblioteca del Centro di Cultura. Il Progetto Memoria opera in costante contatto con le organizzazioni e le istituzioni che si occupano dei temi in questione, come la Federazione Nazionale Insegnanti – sez. Roma e Regione Lazio, la Fondazione Museo della Shoah e l’ANED di Roma
    Importo finanziato € 15000,00

  • Centro Primo Levi

    Il dovere della memoria. Primo Levi nelle scuole. Il Centro intende portare avanti il suo impegno con le scuole proponendo un calendario di iniziative didattiche aventi come obiettivo la riflessione sulla memoria a ttraverso le opere di Primo Levi. Il progetto si struttura in una serie di interventi che agiscono su due fronti: sostenendo da un lato il lavoro formativo degli insegnanti inclasse, dall’altro proponendo momenti di incontro ed eventi pensati per gli studenti e in cui gli studenti siano protagonisti.
    Importo finanziato € 2.000,00

  • Deputazione ebraica

    Radici “RADICI” è un programma di assistenza domiciliare per anziani. Il progetto si propone di prevenire l’istituzionalizzazione e i ricoveri
    impropri ed a potenziare le possibilità d’autonomia residue. Attualmente ricevono l’assistenza 60 persone . Il progetto offre lavoro a 12 operatori che, formatisi attraverso corsi OSS (Operatore Socio-Sanitario, parzialmente finanziati dalla Deputazione), hanno beneficiato di una riqualificazione professionale. Per il 2013,
    sono in fase di lancio due ulteriori servizi per l’assistenza domiciliare degli anziani: la fisioterapia e la teleassistenza.
    Importo finanziato € 26.875,00

  • Fondazione Museo Shoah

    Dopo il 16 ottobre: gli ebrei a Roma e provincia tra accoglienza e delazioni (1943-1945) Il progetto è la prosecuzione delle ricerche pubblicate nel volume Roma 16 ottobre 1943. Anatomia di una deportazione, Guerini editore, Roma 2006. Esso verterà sugli avvenimenti che seguirono la prima deportazione del 1943 fino alla liberazione, nel tentativo di ricostruire il profilo di quanti furono arrestati e deportati dopo la retata del 16 ottobre e di coloro che scamparono alle persecuzioni.
    Importo finanziato € 5.000,00

  • Hashomer Hatzair

    Hacshrà Un semestre di approfondimento del legame e cooperazione fra il movimento Hashomer Hatzair d’Israele e tutti i paesi in cui il movimento funziona. Un ulteriore semestre di studio accademico al Machon. Gli elementi principali del programma sono: vita in comune, il volontariato e gli studi sul kibbutz; Sviluppo intellettuale, viaggi, seminari, partecipazione alla vita politica, ideologica sociale; Seminario ambientale sui kibbutz Pelech, seminario di sopravvivenza nell’Arava.
    Importo finanziato € 14.000,00

  • Israele.net

    II decennio:obiettivo giovani Da più di dieci anni Israele.net è un sito web quotidianamente aggiornato con notizie e analisi di attualità in italiano su Israele e sulla questione della pace in Medio Oriente, più rubriche come Ebraico On Line, Letteratura, Israele Oggi (scienza e tecnologia, arte e archeologia, musica, cinema e teatro, costume e società, solidarietà, informazioni turistiche e gastronomiche ecc.). Negli ultimi anni abbiamo dedicato speciale attenzione all’informazione verso i giovani sia nelle scuole che attraverso il sito, ben consapevoli dell’importanza di intervenire per tempo nell’età della formazione contro ignoranza e conseguenti pregiudizi. Intendiamo così contribuire a preparare un migliore futuro di convivenza anche per la minoranza ebraica in Italia. Con questo scopo, abbiamo elaborato il progetto “Israele.net secondo decennio: obiettivo giovani, contro il pregiudizio” strutturato su due assi: Concorso/Viaggio per studenti; rinnovamento e rilancio del sito.
    Importo finanziato € 4.000,00

  • Merkaz l’Ynonei Chinuch

    Campeggio Gan Israel Colonie estive per bambini da tutte le comunità ebraiche in italia, in gran parte da famiglie con problemi economici.
    Importo finanziato € 6.000,00

  • Ose

    CSA Attività di valutazione e terapia per bambini e ragazzi che presentano problematiche legate allo sviluppo, al linguaggio e alle capacità di
    apprendimento. Il Centro si avvale di personale altamente qualificato sia per il monitoraggio e la valutazione iniziale, sia per la successiva fase di terapia
    Importo finanziato € 12.000,00

  • Ospizio Saadun

    Valorizzazione dell’anziano Con questo progetto si intende valorizzare, attraverso l’intervento animativo le capacità e le risorse intellettuali e culturali degli anziani, residenti alla Casa di Riposo e le capacità residue degli anziani non autosufficienti, attraverso tutta una serie di attività che valorizzino la
    specificità della propria religione e cultura e creando una sinergia con la Comunità Ebraica. Tra queste attività potremmo citare: la lettura e il commento da parte degli ospiti di articoli con tematiche ebraiche sia di quotidiani sia di giornali ebraici; la creazione da parte degli ospiti di un giornale interno alla Casa di Riposo, sotto la supervisione e con la collaborazione dela psicologa e delle animatrici; cicli di cineforum con argomenti di cultura ebraica accompagnati da un dibattito finale; attività manuali collegate alla creazione di addobbi legati alle festività ebraiche; giochi da tavolo, quali il proverbiere e il girafirenze, attraverso i quali poter rievocare
    momenti del proprio passato ed attività di gruppo, quali timeslips, nelle quali rievocare memorie passate anche per anziani con problemi cognitivi.
    Importo finanziato € 10.000,00

  • Pitigliani

    Kolnoa Festival Nuova edizione per il cinema proposto dal Pitigliani. Suddiviso in sezioni tematiche, il Pitigliani Kolno’a Festival
    porta in Italia film israeliani fatti sottotitolare per l’occasione e film di argomento ebraico aggregati secondo percorsi tematici specifici.
    Il festival è realizzato a Roma. Al suo termine, il Festival viene anche promosso presso tutte le Comunità e messo a disposizione di coloro che ne facciano richiesta (negli anni scorsi i film sono arrivati, oltre che a Trieste, a Milano, a Casale Monferrato, Genova, Padova,Torino, Bari e Firenze)
    Importo finanziato € 10.000,00

  • Shirat Hayam

    Centro estivo Ostia Il progetto prevede:1) Organizzazione di un Centro Estivo dalle 8,00 alle 18,30 per 50-60 bambini con turni settimanali,
    2) Organizzazione di Vacanze Assistite per anziani autosufficenti (10-12 persone a settimana) con pernottamento in albergo e pasti nel Centro estivo;
    3) Promozione e organizzazione della residenza estiva per un gruppo di 6-10 bambini dai 9 agli 11 anni (in una struttura limitrofa convenzionata), per 2-3 settimane, in date da verificare a seconda delle richieste. 4) Promozione e predisposizione di programma turistico-culturale per famiglie da concordare direttamente con le
    famiglie in teressate. 5) Collaborazione con l’Associazione “Arte nel Cuore” per l’accoglienza nelle attività del Centro di 10-12 ragazzi portatori di handicap e
    organizzazione di un laboratorio teatrale per ragazzi normodati e portatori di handicap. 6) Servizio pulmino per rispondere alle esigenze di famiglie con genitori lavoratori e di famiglie seguite dai Servizi sociali 7) Promozione e organizzazione specifica per anziani interessati e residenti fuori.
    Importo finanziato € 8.000,00

  • Shorashim

    Shorashim Il progetto ha lo scopo di organizzare incontri di cultura e tradizione ebraica per bambini dai 4 ai 10 anni che non frequentano la scuola ebraica
    Importo finanziato € 12.000,00

  • Ttsad Kadima

    Doposcuola al Centro Educativo riabilitativo Tsad Kadima Beersheva L’approccio di questo metodo consiste in un processo educativo, non una cura o una terapia. Una collaborazione tra il Conduttore e i bambini, per creare le condizione migliori per l’apprendimento, e tratta i problemi di movimento come problemi cognitivi. L’orario scolastico normale prevede il termine delle lezioni alle 14.30 cosa che mette in difficoltà i genitori costretti cosi a accorciare le ore di
    lavoro. Tsad Kadima attivando un progetto di doposcuola che allunga le ore di attività educative per i bambini viene incontro alle esigenze dei genitori facilitando la vita della famiglia. Al tempo stesso i bambini godono di altro prezioso tempo dedicato ad attività rieducative e riabilitative
    Importo finanziato € 6.000,00

  • Università Tor Vergata

    Sostegno attività centro romano studi dell’ebraismo Il Centro Romano di Studi sull’Ebraismo (CeRSE) è una struttura dell’Università di Roma “Tor Vergata”, costituita presso il Dipartimento di Scienze storiche, filosofico-sociali, dei beni culturali e del territorio, in base ad un accordo tra l’Università stessa e la Comunità Ebraica di Roma, siglato il 31 ottobre 2002. Il Centro si è proposto sin dall’inizio di promuovere un programma pluriennale di studi e
    ricerche sull’ebraismo nelle sue molteplici espressioni, con particolare ma non esclusivo riferimento all’Italia e a Roma. Il Centro Romano di Studi sull’Ebraismo desidera ampliare e rafforzare le proprie attività, a tal fine ritiene indispensabile, per un’azione educativa stabile e di lunga durata, dotarsi di posti di insegnamento
    stabile, con corsi regolari, tutoraggio degli studenti, e produzione e promozione di ricerche innovative all’interno del panorama degli studi ebraici, a livello internazionale.
    Importo finanziato € 6.000,00

Scarica il file completo dei progetti finanziati nel 2013