L’Otto per Mille è il meccanismo con cui lo Stato italiano, attraverso la scelta dei contribuenti, devolve l’Otto per mille dell’intero gettito fiscale IRPEF allo Stato Italiano o ad associazioni religiose riconosciute e firmatarie di intese.

La campagna per la destinazione dell’Otto per mille a UCEI porta in primo piano la cultura ebraica in tutta la sua complessità e varietà, raccontando il suo impegno costante al dialogo e al confronto fra idee, identità e culture diverse. Per saperne di più, vai sul sito dedicato xculturaebraica.it

Ogni cittadino che presenta la dichiarazione dei redditi può scegliere la destinazione dell’Otto per Mille del gettito IRPEF tra sette opzioni: Stato, Chiesa cattolica, Avventisti, Assemblee di D.o, Valdesi, Luterani, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. La scelta si compie mettendo la propria firma sul modello in corrispondenza dell’istituzione prescelta e non comporta alcun onere per il contribuente.

Si noti che la scelta espressa con la propria firma non determina direttamente la destinazione della propria quota di gettito fiscale, ma quella di una quota media uguale per tutti i cittadini. Lo Stato calcola l’importo totale delle entrate dovute all’IRPEF e da questo importo totale scorpora l’otto per mille; poi calcola il numero totale di firme e le percentuali di queste firme attribuite ai vari enti; infine ripartisce l’otto per mille tra gli enti in base alle percentuali delle firme espresse. In questo modo le firme di tutti i contribuenti hanno lo stesso peso, indipendentemente dal loro reddito.

Ulteriori informazioni sul sito del Governo Italiano.