Nuovi ingressi in Biblioteca

ANTISEMITISMO

Cifariello, Alessandro: L’ombra del Kahal. Roma: Viella, 2013.

Nella seconda metà dell’800 la questione ebraica diventa argomento di dibattito pubblico scatenando pericolose fantasie sulla cospirazione ebraica per dominare il mondo. Intellettuali e funzionari con il loro pensiero fomentano terribili pogroms, attraverso la menzogna e il disprezzo nei confronti degli ebrei.

Facchini, Cristiana: Infamanti dicerie. La prima autodifesa ebraica dall’accusa del sangue. Bologna: EDB, 2014

Il trattato pubblicato da Isaac Viva nel 1681 ad Amsterdam, in difesa dall’accusa di omicidio rituale di bambini cristiani

Roumani, Maurice: Gli ebrei di Libia. Dalla coesistenza all’esodo. Roma: Castelvecchi, 2015.

La vicenda del nucleo ebraico di Libia, costretto a confrontarsi nel ’900 prima con la conquista italian, poi con le leggi razziali, poi con i pogroms del dopoguerra ed infine l’esodo in seguito al colpo di Stato di Gheddafi.

ARTE

Di Castro, Daniela: I tesori del Museo Ebraico di Roma. Roma, Araldo De Luca, 2010.

PENSIERO

Laras, Giuseppe: “Ricordati dei giorni de mondo”. Storia del pensiero ebraico dalle origini all’età moderna (1)

Storia del pensiero ebraico dall’illuminismo all’età contemporanea (2).

Un’auterovole riflessione tra filosofia, esegesi dei testi biblici e talmudici, la qabbalah e la halakhah. Un viaggio nella filosofia e nella mistica ebraica, spiegata con maestria al lettore che si avvicina a questi temi.

PERSECUZIONI RAZZIALI

De Girolamo, Alfredo: Gino Bartali e i Giusti toscani. Pisa: ETS, 2014

Sarfatti, Michele (a cura di): Giulio Supino. Diario della Guerra

che non ho combattuto. Un italiano ebreo tra persecuzione e

Resistenza. Firenze: Aska, 2014.

Annotazioni e riflessioni sugli eventi, trascritte dal Supino professore espulso in quanto ebreo, tra il 1939 e il 1945.

Sirovich, Livio Isaak: Non era una donna, era un bandito. Rita Rosani, una ragazza in guerra. Verona: Cierre, 2014.

La storia di Rita, coraggiosa partigiana ebrea, uccisa il 17.9.1944 sul Monte Comune.

Troccoli, Luigi: L’internato in oggetto. Ebrei a Castrovillari (1940-43). Castrovillari (CS): Prometeo, 2014. La storia e la spiegazione delle persecuzioni antiebraiche in Italia.

Tedesco, Antonio: Il partigiano Colorni e il grande sogno europeo. Roma: Editori Riuniti, 2014.

Filosofo, Antifascista, Resistente, confinato a Ventotene con Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, coautore del Manifesto di Ventotene. Venne assassinato nel maggio del 1944.

SHOAH

Antonucci, S., Ferrara, M. (a cura di): La punizione che diventò salvezza. Il salvataggio della famiglia Sonnino durante la Shoah ad opera del Prof. Giuseppe Caronia. Udine: Forum, 2014.

Le testimonianze dei fratelli Eugenio e Giacomo Sonnino, salvati dal Prof. Caronia presso il Policlinico di Roma, nominato Giusto fra le Nazioni nel 1998.

Foenkinos, David: Charlotte. Milano: Mondadori, 2015

Gutterman, B., Shalev, A. (a cura di): Testimonianza. Memoria della Shoah a Yad Vashem. Gerusalemme: Yad Vashem, 2013.

Catalogo illustrato sul nuovo Museo Storico della Shoah.

Prose, Francine: Anne Frank. La voce della Shoah. Roma: Castelvecchi, 2015.

Il diario di Anna, riveduto e rimaneggiato più volte durante la sua prigionia, prima della deportazione, sarà letto da milioni di adolescenti in tutto il mondo. Resterà quale testimonianza degli orrori nazifascisti, da un’ adolescente rivelatasi sorprendente artista di un’opera letteraria.

Rotem, Simcha: La Shoah in me. Memorie di un combattente del ghetto di Varsavia. Roma: Teti, 2014.

Saintourens, Thomas: Il Maestro. Milano: Piemme, 2014.

Il Maestro Francesco Lotoro ha voluto ridare vita a degli spartiti musicali composti da grandi musicisti soffocati dall’orrore del nazifascismo e della Shoah, effettuando una ricerca approfondita di testi inediti a volte trascritti su materiali di fortuna, permettendo a tanti nomi di non cadere nell’oblìo eterno.

RITUALISTICA

Anderlini, Giampaolo: I calici della memoria. Correggio (Re): Wingsbert House, 2014.

L’A. ci illustra l’intenso e affascinante rapporto fra il vino e la religione ebraica, e il suo stretto legame tra la vita e lo spirito
Dayan, Avraham: Me Menùkhot. Acque Tranquille. Usi e regole della Comunità Ebraica di Venezia. [Israele: Organizzazio-

ne Sionistica Mondiale], 2014.

EBREI, ITALIA

Ballini, P., Pecorari, P. (a cura di): Luigi Luzzatti Presidente del Consiglio. Venezia: Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, 2013. Atti del Convegno promosso in occasione del centesimo anniversario della Presidenza del Consiglio del grande statista. Prende in considerazione la storia del suo ministero, poco nota.

Bonilauri, F., Maugeri, V.: Sinagoghe in Italia. Guida ai luoghi del culto e della tradizione ebraica. Fidenza (pr): Mattioli 1885, 2014.

Della bimillenaria presenza degli ebrei in Italia, le tracce delle Sinagoghe restano testimoni anche in piccoli centri ove la popolazione é scomparsa. In Italia restano 50 edifici sinagogali concentrati prevalentemente nel Centro-Nord, che fanno parte del patrimonio storico-artistico italiano.

Bonilauri, F., Maugeri, V. (a cura di): Gli ebrei italiani dai vecchi stati all’Unità. Atti del convegno 9 novembre 2011, Museo ebraico di Bologna. Firenze: Giuntina, 2014.

In seguito ai festeggiamenti per il 150° dell’Unità d’Italia, nell’ambito di questo convegno si é voluto portare un contributo scientifico sulla situazione degli ebrei , che alla fine del ’700 vivevano ancora chiusi nei ghetti. Soltanto con il sogno di un’Italia unita, che vede partecipare molti ebrei, si fa strada l’emancipazione di questi insieme alla costruzione dell’Italia.

Caffiero, Marina: Storia degli ebrei nell’Italia moderna. Dal Rinascimento alla Restaurazione. Roma: Carocci, 2014.

La Chiesa costrinse, a partire dal 1516, gli ebrei a vivere rinchiusi nei ghetti. E questo da un lato fu una politica di esclusione, ma paradossalmente dall’altro, permise a questo popolo di conservare un’identità compatta. L’. A. riflette su fato che ben prima dell’emancipazione, si erano verificati legami ed interazioni tra la società ebraica e quella cristiana.

Ludovici, Celestino: Storia di Anticoli. Fiuggi: Comunicalibri, 2013

Mascolo, M., Perani, M. (a cura di): Ketav, Sefer, Miktav. La cultura ebraica scritta tra Basilicata e Puglia. Bari: Edizioni di Pagina, 2014.

Le testimonianze della presenza ebraica nel territorio dell’Italia Meridionale, con l’intento di valorizzare e divulgare attraverso mostre e percorsi culturali, la conoscenza e la ricerca scientifica, sopratutto grazie agli studi del compianto Cesare Colafemmina.

Mascolo, Mariapina (a cura di): Itinerari in Puglia. Bari: LibrArte, 2011. N. 4: Numero monografico.

Lacerenza, Giancarlo (a cura di): 1510/2010. Cinquecentenario dell’espulsione degli Ebrei dall’Italia Meridionale. Atti del Convegno Internazionale. Napoli, Università L’Orientale – 22-23 Novembre 2010. Napoli: Università L’Orientale, 2013

Scalfati, Silio, Veronese, Alessandra (a cura di): Studi di Storia offerti a Michele Luzzati: Pisa: Pacini, 2008

ARCHITETTURA – EDILIZIA EBRAICA

Ugo, C., Perosino, A.: Il cimitero ebraico di Alessandria. Alessandria: Edizioni dell’Orso, 2014.

I cimiteri sono piccoli archivi che descrivono piccole storie segnalate attraverso lapidi, epitaffi, epigrafi, e ci permettono di recuperare dal passato ciò che il tempo ha irrimediabilmente cancellato.

MEMORIE, FAMIGLIE EBRAICHE

Morpurgo, Luciano: Cuore di Israele. Poesia della famiglia ebraica. Edizione critica a cura di Anna Morpurgo. Roma: Il Calamo, 2014.

Marchi, Valerio: Il “Sindaco ebreo”. Elio Morpurgo in Friuli tra Otto e Novecento. Udine: Kappa Vu, 2014.

Il destino e le contraddizioni di un ebreo italianosindaco di Udine, deputato, sottosegretario di stato, senatore, che aderì al fascismo e fu brutalmente assassinato dai nazifascisti nel 1944. Figura italiana tipica dei primi del ’900: grande idealista, emancipato costruttore della nuova Italia, tradito dagli stessi valori cui aveva aderito con slancio, barbaramente depredato e assassinato dal regime italiano…

Orsucci, Paolo: Quale è la via del vento?. Appunti su Isidoro Moshè Kahn (1934-2004). Livorno, Salomone Belforte, 2014.

Segre, Vittorio Dan: Storia dell’ebreo che voleva essere eroe. Una vita straordinaria sotto il segno dell’azione e dell’inquietudine. Torino: Bollati Boringhieri, 2014.

Con grande lucidità, e con una penna di alta qualità, Segre ci narra aspetti pubblici e privati dalla sua adolescenza alla sua età avanzata, affetti, passioni, successi, fallimenti. Un bellissimo libro in cui sentiamo palpitare la sua coraggiosa e romantica vitalità.

LETTERATURA YIDDISH E STORIA EUROPA ORIENTALE

Schoeps, Hans-Jochim (a cura di Vincenzo Pinto): Epifanie della legge. Kafka e la tragedia dell’ebreo moderno. Torino: Free Ebrei, 2014

Kulbak, Moyshe (a cura di Alessandra Cambatzu): Gli Zelmenyani. Storia di una famiglia ebraica a cavallo tra zarismo e comunismo. Trino: Free Ebrei, 2014.

Bin Gorion: Prima della tempesta. Storie di ebrei orientali. Torino: Free Ebrei, 2014

Bin Gorion: Il bello della morale. Intorno al legame tra etica ed estetica. Torino: Free Ebrei, 2014

Nuovi accessi in biblioteca aggiornati al 23 ottobre 2013

Pagine di Storia degli Ebrei

Andreoni, Luca (cur.): Ebrei nelle Marche. Fonti e ricerche (secc. XV-XIX).
Ancona: Il lavoro editoriale, 2012
Un utile lavoro perla storia dei rapporti tra la minoranza ebraica e la maggioranza cristiana nelle Marche, in età medioevale e moderna.

Bonfil, Roberto: Rabbini e Comunità Ebraiche nell’Italia del Rinascimento.
Napoli: Liguori, 2012.
Un ricco quadro della vita ebraica in Italia, nella società rinascimentale in cui il rabbino é una figura religiosa e pubblica, di collegamento tra la realtà ebraica e cristiana.

Di Lucchio, Pierangela: Tra identità e memoria. Viaggio nella comunità ebraica di Napoli.
Bologna: Clueb, 2012.
Storie di vita di famiglie ebraiche che vivevano a Napoli, e che hanno passato sulla loro pelle i bui anni della persecuzione razziale. Anche la storia di quelle famiglie che hanno scelto Israele come nuova Patria,pur mantenendo una viva identità delle proprie origini napoletane.

Gasperoni, Michael: La Communauté juive de la République de Saint-Marin, XVI-XVII siècles.
Paris: Publibook, 2011.
La vita di un piccolo nucleo ebraico, stanziatosi nella piccola Repubblica indipendente di San Marino, che restò attiva fino al XVII sec., ruotando in particolare intorno alle attività delle famiglie Cagli e Recanati.

Ghio, Fabrizio: Comunità ebraiche nel Salento: una scomparsa silenziosa. La presenza ebraica in Provincia di Lecce e la sua eredità.
Lecce: Esperidi, 2013.
Un viaggio attraverso le vicende dei nuclei ebraici nella provincia di Lecce, da cui vennero definitivamente espulsi nel 1541. La presenza ebraica ha contribuito notevolmente alla formazione dell’identità salentina.

Catalan, Tullia, et alii (cur.): Evraikì. Una diaspora mediterranea da Corfù a Trieste.
Trieste: La Mongolfiera, 2013.
Una preziosa raccolta di testimonianze e di fotografie di famiglie sfuggite alla persecuzione del 1891 da Corfù, arrivate a Trieste, comunità con cui detenevano rapporti commerciali di lunga durata e che li accolse prima con solidarietà. Successivamente la Comunità di Trieste non poté più sostenere l’onere della loro presenza. Tra gli ebrei corfioti, circa 1800 vennero sterminati ad Auschwitz, e molti trovarono fine nella deportazione a Trieste stessa. Oggi vive ancora un piccolo nucleo che ha portato la sua cultura e il suo rituale alla piccola comunità ebraica di Trieste ancora esistente.

Tomasi, Giovanni e Silvia: Ebrei nel Veneto orientale. Conegliano, Ceneda e insediamenti minori.
Firenze: Giuntina, 2012.

Storia di 2 piccoli centri: Conegliano e Vittorio Veneto e di nuclei di banchieri, artigiani e mercanti nel Veneto.

Ravenna, Paolo: La Sinagoga dei Sabbioni.
Ferrara: Edisai, 2012

Un affascinante affresco sulla storia di un edificio e della Comunità di Ferrara che ruota intorno ad esso dal XV sec.

Funaro, Liana Elda: Un tempio nuovo per una fede antica: A cinquant’anni dall’inaugurazione del Tempio ebraico di Livorno.
Livorno: Belforte, 2012.

Paggi, Vera: Vicolo degli azzimi. Dal ghetto di Pitigliano al miracolo economico.
Rimini: Panozzo, 2013.
La storia della fuga e della speranza di una famiglia, dispersa dalla guerra, attraverso il confine con la Svizzera, raccontata attraverso lettere , documenti, diari e ricordi.

Puntoni, Gabriella: La Comunità ebraica di Livorno e la città. Percorsi culture e identità in un gioco di specchi attraverso quattro secoli di storia. Nel quarto centenario della città di Livorno 1606-2006.
Livorno: Belforte, 2006.

Viterbo, Lionella: Le Comunità ebraiche di Siena e Pitigliano nel censimento del 1841 ed il loro rapporto con quella fiorentina.
Livorno: Belforte, 2012

Levi, Paolo: Il cimitero ebraico di Cento. Nuove ricerche. Cento: Siaca Arti Grafiche, 2013. Ricerche sulle sepolture ebraiche del XVIII-XX sec. e del sepolcro di Rav Ricchi.

Cerquellini, Letizia (cur.): Ebrei dell’Italia centrale. Dallo Stato Pontificio al regno d’Italia.
Foligno: Editoriale Umbra, 2012

Fortis, Umberto: La vita quotidiana nel ghetto. Storia e società nella rappresentazione letteraria (sec. XIII-XX).
Livorno: Belforte, 2012.

Una rivisitazione, attraverso testi letterari elaborati nel ghetto, della vita, dei costumi e dei modi di pensare di una società chiusa e delle sue vicissitudini, a volte tollerata , molto spesso perseguitata.

Ioly Zorattini, Sarfatti, Luzzati: Studi sul mondo Sefardita. Firenze: Olscki, 2012

Papo, Isacco: Al tramonto di una civiltà. Un ebreo sefardita tra oriente e occidente. Livorno: Belforte, 2006.

Un percorso nella memoria delle generazioni passate e le vicissitudini famigliari in un contesto multietnico a cavallo del XIX-XX secolo, tragicamente interrotto dalla seconda guerra mondiale e la Shoà, il clima di incertezza e la constatazione amara che la società sefardita con il suo vernacolo, oggetto di studio, é quasi completamente estinto.

Il giudeo-spagnolo (Ladino). Cultura e tradizione sefardita tra presente, passato e futuro. Atti del Convegno: Livorno 6-7 Novembre 2005. Livorno: Belforte, 2007.

Franceschini, Fabrizio: Giovanni Guarducci: il bagitto e il risorgimento. Testi giudeo-livornesi 1842-1863 e Glossario. Livorno: Belforte, 2013.

I componimenti di Guarducci hanno attratto l’attenzione di vari studiosi: sia pure nell’ambito di una polemica antiebraica in un’epoca di grandi trasformazioni, si possono cogliere degli aspetti e delle espressioni che caratterizzano la società ebraica livornese ottocentesca.

Salah, Asher: L’epistolario di Marco Mortara (1815-1894). Un rabbino italiano tra riforma e ortodossia. Firenze: Giuntina, 2012.

Laureato al Collegio Rabbinico di Padova, Mortara fu Rabbino di Mantova fino alla morte avvenuta nel 1894. Attraverso alcuni carteggi inediti, raccolti in tre diversi continenti, si può risalire all’evoluzione del suo pensiero in un’epoca di riforma dell’ebraismo e di formazione del nuovo stato nazionale del Regno d’Italia.

Zachor. Ebrei nel Tirolo meridionale fra Otto e Novecento. Museo Provinciale di Castel Tirolo 06.07.2012-30.11.2012. Con testi di Pruccoli, Steinhaus. Merano, 2012.

Vaccaro, Luciano (cur.): Storia religiosa degli Ebrei di Europa. Milano: Centro Ambrosiano, 2013. La storia degli Ebrei nel II millennio , e le vicende religiose dei due grandi ceppi etnico-culturali sefarditi e ashkenaziti.

Persecuzioni razziali, Shoà, Antisemitismo

Unia, Gerardo: Scacco ad Eichmann. Un italiano salva migliaia di ebrei dalla ferocia nazista. Cuneo: Nerosubianco, 2012.

Le memorie dell’ispettore Guido Lospinoso, che tutelò gli ebrei rifucgiati a Nizza, fino all’armistizio dell’8 settembre 1943.

Balboni, Maria Pia: Bisognava farlo. Il salvataggio degli ebrei internati a Finale Emilia. Firenze: Giuntina, 2012.

La storia di coloro che a rischio della propria incolumità sentiva che bisognava salvare i perseguitati dal nazifascismo…

Ceccucci, Anna Pia: La valle dei Giusti e dei Salvati. Roma: Ecra, 2013.

In ricordo delle famiglie che hanno nascosto e salvato alcune famiglie ebraiche a Pergola.

Giusti, Nazareno: L’ultimo questore. La vera storia di Giovanni Palatucci, il poliziotto che salvò migliaia di ebrei. Livorno: Belforte, 2009.

Liscia, Aldo: Villa Giulia e i suoi figli. Storia di una famiglia ebraica livornese attraverso le leggi razziali e la guerra. Livorno: Belforte, 2012.

Nivola, Costantino: Un artista contro il regime fascista. Cagliari: Anppia, 2012.

Lo studio del materiale archivistico sullo scultore Nivola, antifascista fuggito nel 1939 negli Usa.

Pignataro, Luca: Il Dodecaneso italiano: 1912-1947. 1 – L’occupazione iniziale 1912-1922. Chieti: Solfanelli, 2011.

Gli effetti delle Leggi razziali non dimenticano le isole italiane del Dodecaneso. L’Amministrazione prima militare, poi civile, organizza la vita delle tre comunità etniche dell’isola di Rodi.

Contini, Bruno e Leo: Nino Contini (1906-1944): quel ragazzo in gamba di nostro padre. Diari dal confino e da Napoli liberata. Firenze: Giuntina, 2012.

L’Avvocato ebreo sionista di Ferrara, inviato al confino con più trasferimenti, scrive un Diario sulle vicende umane e gli eventi più drammatici della persecuzione antiebraica in Italia, sia fascista che nazista, scomparso prematuramente nella Napoli liberata.

Paggi, Ariel: Un bambino nella tempesta. Ricordi di un bambino durante il periodo razziale a Pitigliano. Livorno: Belforte, 2009.

Fait, Francesco (cur): Un tempo pieno di attese. Il campo profughi della Risiera nelle foto di Jan Lukas. Trieste: edizioni civici musei di storia ed arte, 2012.

Di Sante, Costantino: Stranieri indesiderabili. Il Campo di Fossoli e i “Centri raccolta profughi” in Italia (1946-1970). Verona: Ombrecorte, 2011.

Gli stranieri “pericolosi”, in realtà profughi di guerra, alla fine della Seconda Guerra mondiale furono internati per parecchi anni in centri gestiti dal Ministero degli Interni, Questi clandestini furono costretti in detenzione fino agli anni Sessanta.

Lelli, Fabrizio (cur): Nardò 1943-1947. L’accoglienza ai profughi ebrei. Nardò, Besa, 2007.

Le memorie della città che ha un passato testimoniato anche dagli ebrei scampati allo sterminio nazista

Ron, Moshe: Un’odissea dei nostri giorni. Congedo editore. Galatina, 1999.

L’odissea di Moshe, giovane ungherese scampato alla marcia della morte, raggiunge nella clandestinità i campi di transito UNRRA del Salento, parte da clandestino per Cipro e finalmente diventa cittadino dello Stato ebraico.

Goetz, Gertrude: in segno di gratitudine. Crescere nell’Europa lacerata dalla guerra. Nardò: Besa, 2007.

E’ il memoriale dell’autrice, bambina rifugiata nell’Italia occupata dai nazisti.

Marchi, Valerio: L’ “Affaire Dreyfus” e l’ “accusa del sangue”. La vivace polemica antiebraica della stampa cattolica udinese tra otto e novecento. Udine: Del Bianco, 2013.

Uno studio attraverso la stampa locale, fonte storica primaria , che dà un contributo di tutto rispetto alla ricerca. Così, se da un lato viene rigettato per fini politici l’antisemitismo biologico, dopo l’unità d’Italia, viene invece dato ampio spazio sui giornali clericali all’antisemitismo economico e sociale. Ne sono prova il caso “Dreyfus” e l’ “accusa del sangue”.

Rochlitz, Imre: Accident of Fate. A personal account: 1938-1945. Waterloo: Wilfrid Laurier University Press, 2011.

La narrazione di una persecuzione, riscatto, resistenza di un fanciullo di Vienna, arrestato nel 1942 dagli Ustasha , e internato nei campi della morte di Jasenovac. Liberato fortunatamente, divenne un partigiano di Tito.

Filippi, Ferracin: Deportati italiani nel lager di Majdanek. Torino: Zamorani, 2013.

Un contributo alla ricerca dei nomi e delle vicissitudini degli italiani deportati nel lager, attraverso la ricostruzione, ove possibile, di documenti e testimonianze dei trasporti e della prigionia.

Spizzichino, Giulia – Riccardi, Roberto: La farfalla impazzita. Dalle Fosse Ardeatine al processo Priebke. Firenze: Giuntina, 2013.

Le testimonianze di Spizzichino sopravvissuta alla strage di 26 famigliari a lei strappati il 16 ottobre 1944 nel Ghetto di Roma e dalle Fosse Ardeatine. Sarà lei a partecipare anni dopo in Argentina alla missione per l’estradizione di Erick Priebke.

Pizzuti, Anna: Vite di carta. Storie di ebrei stranieri internati dal fascismo. Roma: Donzelli, 2010. La documentazione della vita degli ebrei internati dal regime fascista nella provincia di Frosinone, il cui destino fu legato ad un timbro su un foglio di carta. La burocrazia, attraverso gli Archivi, si trasforma in registro di memoria indelebile su nomi cui non é stato permesso di essere persone.

Pontecorboli, Gianna: America nuova terra promessa. Storie di ebrei italiani in fuga dal fascismo. Milano: Brioschi, 2013.

Centinaia di ebrei italiani fuggono nel 1938 dall’Italia agli Usa, ricostruendo faticosamente una vita nella libertà e nel futuro.

Sacerdoti, Giorgio: Nel caso non ci rivedessimo. Una famiglia tra deportazione e salvezza 1938-1945. Milano: Archinto, 2013.

Una raccolta di lettere de nonno dell’Autore, pochi giorni prima del suo arresto dalla Gestapo ad Amsterdam nel 1943, alla figlia Ilse, miracolosamente rifugiatasi in Svizzera con il marito Piero Sacerdoti e il neonato Giorgio. Tutta la famiglia di Ilse venne deportata e sterminata.

Sessi, Frediano: Il lungo viaggio di primo Levi. La scelta della resistenza, il tradimento, l’arresto. Una storia taciuta.Venezia: Marsilio, 2013.

Attraverso la raccolta di documenti ritrovati, l’Autore descrive le settimane in cui Levi passa dalla scelta antifascista alla lotta partigiana.

Stramaccioni, Alberto: L’Italia e i crimini di guerra. Narni: CRACE studi storici, 2013.

Uno studio sui crimini di guerra nella seconda guerra mondiale, in cui l’Italia produce molte vittime tra il 1940 e il 1943; e molte altre vengono invece assassinate tra gli italiani stessi, tra il 1943 e il 1945.

Filosofia

Di Castro, Raffaella: Il divieto di idolatria tra monoteismo e iconoclastia. Una lettura attraverso Emmanuel Levinas. Milano: Guerini, 2012.

Il divieto ebraico di idolatria va inteso come consapevolezza critica di un rischio interno alla condizione umana. L’idolo é un modo di relazionarsi all’alterità.

Novati, Laura (cur): La buona morte. Brescia: Morcelliana, 2009.

L’unica prospettiva della vita, é la morte, qualunque sia la sua forma Se nella civiltà antica la morte portava con sé la naturalità, nei tempi moderni essa non conta più nulla, perché anche la vita non conta nulla. Sia la vita che la morte oggi vengono continuamente modificate e mascherate….

Giuliani, Massimo (a cura di): Fackenheim, Emil L.: Tiqqun – Riparare il mondo. I fondamenti del pensiero ebraico dopo la Shoah. Milano: Medusa, 2010. Un dubbio espresso se sia possibile o meno, dopo Auschwitz, continuare a pregare , praticare la Torah, senza essere paralizzati dalla memoria dei fallimenti filosofici e religiosi dell’epoca nazista? Fackenheim ci spiega come partire da Auschwitz, e pensare ebraicamente.

Giuliani, Massimo: (a cura di): Rosenzweig, Franz: ritornare alle fonti, ripensare la vita. Trapani: il pozzo di Giacobbe, 2012.

Un testo che ci sorprende nel conoscere le passioni intellettuali, le battaglie per l’identità, la fecondità e la complessità delle sue opere che ancora oggi fanno riflettere filosofi e teologi , credenti e non, ebrei e non.

Giuliani, Massimo ( a cura di): La filosofia ebraica, oggi. Orizzonti, percorsi e problemi. Padova: Esedra, 2013.

Cosa significa pensare ebraicamente? Qual’é la differenza tra filosofia del giudaismo e pensiero ebraico? Vari studiosi affrontano le responsabilità che ogni generazione affronta nel “fare e ascoltare” il dono del “Matan Torà”

Silvera, Myriam (cur): Medici rabbini: Momenti di storia della medicina ebraica. Roma: Carocci, 2012.

La pratica della medicina nel mondo ebraico, dove la figura del medico é spesso rabbino e guida spirituale della sua comunità.

Veltri, Giuseppe (cur.): Simone Luzzatto: scritti politici e filosofici di un ebreo scettico nella Venezia del Seicento. Milano: Bompiani, 2013.

Uno dei maggiori rabbini della Venezia del ‘600, grande dotto in filosofia, storia e politica, riconosciuto come uno dei più sapienti dell’epoca.

Loewenthal, Elena: Vita. Milano: Raffaello Cortina, 2012.

Una riflessione sull’immagine della vita e le sue contraddizioni.

Mafai, Miriam: Una vita, quasi due.Milano: Rizzoli, 2012.

Ricordi e passioni di una donna libera, negli anni cruciali della storia d’Italia.

Orsucci, Paolo: I labirintici sentieri. Appunti sulla mistica ebraica. Livorno: Belforte, 2008.

Pinto, Vincenzo: La terra ritrovata. Ebreo e nazione nel romanzo italiano del Novecento. Firenze: Giuntina, 2012

Analisi approfondita dell’immagine dell’ebreo, mai accettato e sempre considerato come elemento esterno ed estraneo alla nazione, attraverso la forma letteraria del romanzo italiano del ‘900.

Jabotinsky, Vladimir Ze’ev: Un’edizione tascabile di alcuni racconti per lo più reazionari (a cura di Vincenzo Pinto). Livorno: Salomone Belforte, 2013.

Racconti di una discussa personalità ebraica del XX secc., intellettuale ebreo russo attivo nel movimento sionista.

Sciaky, Isacco : Il salonicchiota in nero. Ebraismo e sionismo nella “Nuova Italia” fascista (1918-1938). A cura di Vincenzo Pinto. Livorno: Belforte: 2009.

Il binomio sionismo e italianità, affrontato con rabbia da un giovane sefardita vissuto in Italia fino al 1938.

Borochov, Ber Dov: Il tempo che verrà. Ebrei tra Galut e Palestina (a cura di A. Cambatzu). Livorno: Salomone Belforte, 2013.

Borochov affronta il problema del radicamento del popolo ebraico, che é possibile soltanto creando uno stato ebraico in Palestina, attraverso una classe di contadini e operai.L’autore affronta problematiche relative al sioniosmo, alla questione nazionale ebraica, al rapporto fra religione e marxismo.

Sociologia

Campelli, Enzo: Comunità va cercando ch’é sì cara…Sociologia dell’Italia ebraica. Milano: Franco Angeli, 2013.

Una discussione sui risultati di un’indagine promossa dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, per tracciare un profilo della popolazione ebraica italiana.

Educazione

Antologia Vieusseux: Laura Orvieto: la voglia di raccontare le “Storie dl mondo”. Firenze: Edizioni Polistampa, 2013. Atti della giornata di studio Firenze, Palazzo Strozzi, 19 Ottobre 2011. Quadrimestrale, n. 53-54 (maggio-dicembre 2012.

Contiene considerazioni sull’impegno sociale ed educativo , attraverso il giornalismo e la letteratura, a Firenze, all’inizio del secolo passato.

PERIODICI

Sefer Yuhasin: Rivista per la Storia degli ebrei nell’Italia meridionale. Nuova serie 1 (2013). Napoli: Centro di Studi Ebraici, Univ. Studi di Napoli “L’Orientale” , 2013.

Nuova serie pubblicata dal nuovo Direttore Prof. Giancarlo Lacerenza, successivamente alla scomparsa del suo fondatore, il compianto Prof. Cesare Colafemmina.